Crea sito

La Ministra regionale scrive a tutti

3Carissimi fratelli e sorelle, il Signore vi dia pace! È imminente l’inizio del nuovo anno fraterno con tutte le speranze, gli obiettivi, l’impe- gno, i progetti, che tornano a definirsi nel cuore e nella volontà di tutti noi. Ho la gioia di salutare con profonda cordialità i fratelli e le sorelle, che compiono i primi passi nel cammino francescano secolare, cercando di rispondere con chiarezza alla specifica chiamata del Signore: eleviamo per loro le nostre preghiere all’Altissimo ed auguriamo loro di saper accogliere i doni dello Spirito e con esso scoprire la propria beatitudine!

Porgo un affettuoso saluto ai nuovi assistenti, che insieme agli altri ci accompagneranno nel comune cammino di conversione; a loro assicuriamo la preghiera, la fraternità, la collaborazione.

Un sincero ringraziamento va ai frati – Assistenti regionali e locali – che ci hanno accompagnati con cura e dedizione e che lasciano l’assistenza all’Ofs, perché chiamati ad altro servizio. Invoco abbondanti benedizioni del Signore sul cammino di ciascuno e tutti nella certezza che esso concorra all’edificazione della Chiesa di Cristo e che sia luogo di sacrifici spirituali per la salvezza individuale e comunitaria.

Nell’anno fraterno 2012-2013 sono sorte esigenze impreviste, che hanno richiesto delle modifiche nell’organizzazione interna del Consiglio Regionale Ofs, il quale presenta dette variazioni nel relativo Prospetto aggiornato all’8 settembre c. a. e già pubblicato nel sito dell’Ofs di Puglia. Si tratta di quanto segue:

Segretario regionale – Luigi Ianzano, ministro della Fraternità Sorella Semplicità di S. Marco in Lamis;
Delegato Ofs nel Consiglio Regionale Gifra – Cosimo Laudato, ministro della Fraternità S. Lorenzo di Taranto;
Delegato a GPSC – Vinicio Russo, ministro della Fraternità Maria SS. Assunta di Lecce;
Delegata alle Missioni – Marta Fiorentino, ministra della Fraternità SS. Crocifisso di Giovinazzo.

Detti Consiglieri Regionali, insieme agli altri offriranno alla Fraternità regionale tutto il servizio, di cui sono capaci, per crescere insieme nella fede e nella santità. Siamo infatti consapevoli che il servizio fraterno di ciascun Consigliere si combina nell’unità con quello di tutti gli altri – e questo ad ogni livello – in quanto l’unico Consiglio guida l’intera Regione. In modo particolare opereranno strettamente connessi i settori d’impegno: Pastorale familiare, GPSC e Missioni, realizzando un unico servizio fraterno a tre dimensioni, che esprimerà l“Evangelizzazione e presenza nel mondo” (EPM) con il carisma francescano secolare in un progetto unico, costituito da diversi momenti sia comuni che specifici, ma tutti fondamentalmente formativi, quindi in rapporto vitale con la stessa Formazione.

Comunico che in seguito ad un necessario cambio da parte dei Frati Minori Cappuccini di Puglia circa la destinazione d’uso dei locali, dai medesimi a noi concessi nel 2010 presso l’Istituto Teologico “Santa Fara” di Bari, il Consiglio Regionale Ofs, acquisita la disponibilità dei Frati Minori Conventuali della Provincia dei “Santi Nicola ed Angelo” ha trasferito dallo scorso luglio 2013 la propria sede presso il convento “Mater Ecclesiae” – Oasi francescana “Severina e Mario De Lilla” sempre a Bari, in via Gentile n. 92 (SS 16, Entrata 15). La Fraternità regionale Ofs è profondamente grata ai Ministri Provinciali dei Frati Cappuccini di Puglia, P. Francesco Neri e P. Pier Giorgio Taneburgo per la concessione di detti spazi, di cui essa ha beneficiato per un triennio e contemporaneamente ringrazia con tutto il cuore P. Michele Pellegrini, Ministro Provinciale dei Frati Conventuali della citata Provincia monastica per la disponibilità così prontamente assicurata.

L’anno che si apre è davvero straordinario! Tutti i fratelli e le sorelle, guidati rispettivamente dal proprio Consiglio locale saranno chiamati ad esaminare il questionario dell’Instrumentum laboris, che sarà proposto dal Consiglio Regionale nell’Assemblea del 20 ottobre p.v. e a rispondervi, per coinvolgersi direttamente – con i propri pensieri, sentimenti, discernimento e conseguente impegno operativo – in quanto determinato comunitariamente, a favore di un cambiamento, che scuota le fondamenta ed illumini in ciascuno l’identità del francescano secolare di oggi, che in alcuni luoghi della Puglia è ancora poco chiara, abita raramente il ‘secolo’ e si disperde tra spiritualità diverse in una inopportuna dissolvenza. Lo specifico nostro carisma, talvolta, risulta quasi ‘invisibile’ nella Chiesa e nel mondo attuale, che invece attendono da ciascuno di noi un autentico servizio fraterno per la salvezza di tutti gli uomini attraverso una vita evangelica, da vivere sulle orme di Francesco di Assisi (cfr. CC.GG. Ofs 100.3).

In rapporto a quanto detto sopra è doveroso per tutti noi assicurare il massimo impegno nella collaborazione puntuale in ciò che sarà richiesto dal Consiglio Regionale riguardo alla preparazione e celebrazione del Capitolo Regionale di maggio 2014, cominciando dalla partecipazione piena e responsabile alla citata Assemblea Regionale di ottobre prossimo.

Certamente tali circostanze promuoveranno anche la celebrazione del Capitolo locale fraterno, che dovrà diventare una esperienza abituale, come già previsto dalle Costituzioni Generali Ofs. Nel Capitolo locale annuale la fraternità si riunirà in un clima di preghiera, per esaminarsi alla luce della Regola Ofs, per cambiare e rinnovarsi insieme a favore del Vangelo di Cristo; in tale sede ogni tre anni rieleggerà il proprio Consiglio (CC.GG. Ofs art. 49.2).

Altra conseguenza, imprescindibile da quanto già enunciato sarà un’attenzione rigorosa alle Comunicazioni, per cui dovrà essere consueto navigare, se non quotidianamente, ma molto spesso nel nostro sito regionale (ed anche in quello nazionale ed internazionale), luogo di informazione costantemente aggiornata e parimenti, avere uno sguardo attento alla posta elettronica, per aprirla tempestivamente in presenza di comunicazioni riguardanti la fraternità Ofs, al fine di partecipare puntualmente – dovremmo avvertirne l’esigenza – alla vita Fraterna regionale ed oltre. A tal fine sarà molto utile nominare l’addetto alle comunicazioni e stampa in un fratello o sorella, che abbia dimestichezza con il mezzo informatico, pur non necessariamente membro del Consiglio locale. Il ministro locale ha il compito di conoscere le comunicazioni del Consiglio Regionale ed ha la responsabilità di diffonderle nell’intera fraternità secondo la modalità ritenuta opportuna.

Durante il prossimo anno fraterno, nel corso della preparazione al Capitolo Regionale Ofs dovremo vivere 51 Visite fraterne e pastorali e 48 Capitoli locali elettivi, perciò umilmente chiedo di poter beneficiare da parte vostra, dovunque di una pronta collaborazione nello svolgimento di detta Visita, con puntuale preparazione dei documenti richiesti, primo in ordine di tempo il ‘Questionario per la Visita fraterna’, a cui da quest’anno si aggiungerà il ‘Questionario per la Visita pastorale’, elaborato dagli Assistenti Regionali Ofs, costituiti in Conferenza e che la nostra segreteria invierà – insieme al primo – in tempo utile alle fraternità interessate.

I Consigli locali di dette fraternità avranno cura di restituire i citati
questionari debitamente compilati entro i termini fissati, come anche si premureranno di preparare contestualmente tutti i documenti richiesti. Proprio per garantire la vitalità del carisma francescano, comune al Primo Ordine, alle Sorelle Povere di S. Chiara e all’Ofs, il nostro Consiglio Regionale continua a favorire esperienze comuni di preghiera, di formazione spirituale francescana, di progettazione e di realizzazione di opere condivise, coltivando la ‘comunione vitale e reciproca’, davvero imprescindibile da tale carisma vivo e autentico (cfr. Reg. Ofs 1).

In tale contesto per esprimere concretamente la fraterna sollecitudine verso i nostri Assistenti spirituali, tutte le fraternità locali Ofs, in sede di Visita fraterna e pastorale e di celebrazione del proprio Capitolo elettivo, saranno liete di sostenere anche con una concreta offerta il viaggio per servizio reso all’Ofs da parte dell’Assistente Regionale intervenuto.

Nell’incontro tra i Ministri Provinciali di Puglia, i membri del Consiglio Regionale Ofs, la Presidente regionale Gifra e gli Assistenti Regionali, presidenti delle rispettive CAS, svoltosi a Bari il 10 settembre scorso si è giunti ad alcune decisioni, che approfondiscono sempre più la “comunione vitale e reciproca”, senza la quale verrebbero meno la ‘Famiglia Francescana’ ed il carisma del Serafico Padre Francesco. Noi, francescani secolari ci siamo impegnati ad “andare incontro” ai frati e ai giovani francescani, mediante la conoscenza, la con-passione per la loro vita, la partecipazione agli obiettivi e alle difficoltà comuni, attraverso una collaborazione costante, che consideri sia la specificità che la comunanza delle attività di ognuno, senza invadenza né indifferenza. Maggiori dettagli circa tale incontro saranno a presto pubblicati sul sito regionale Ofspuglia per la conoscenza di tutti.

Il nuovo anno si preannuncia ricco di beni spirituali, “un tesoro sicuro nei cieli, dove ladro non arriva e tarlo non consuma” (Lc 12,33-34), da privilegiare come nostro; tocca a noi far in modo che laddove è questo tesoro, sia anche il nostro cuore!

Il Signore ci dona la fede, Maria Santissima la protezione materna, i Santi patroni la loro intercessione per il nostro bene, i fratelli la loro fiducia. Per queste ragioni cantiamo con S. Maria Delle Grazie, che la Chiesa ha da poco festeggiata: “l’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio Salvatore”.

Auguri di una santa e quotidiana conversione sulle orme del Poverello di Assisi! Vi abbraccio fraternamente tutti.

Maria Ranieri
Ministra regionale